giovedì 25 maggio 2017

Il mercante cinese

I Piazzesi pagano più tasse e vengono ritenuti evasori dal Nobile (si fa per scherzare) Comune di Piazza Armerina. 
A pensare che i Piazzesi siano degli evasori sono organismi ed uffici istituzionali della città. Si va dal sindaco al vice-sindaco (lo hanno detto pubblicamente in incontri alla sala delle Luci e interviste a radio Kabul, dove hanno persino sostenuto che il Comune ha i conti in ordine) ad alcuni "responsabili" di uffici comunali, passando dal collegio dei revisori dei conti (che ha esortato il Comune Armerino al recupero) e persino per molti consiglieri comunali. 
La tabella che vedete sopra dice esattamente il contrario
Secondo i dati della Banca d'Italia riportati nel famigerato sito SIOPE (sconosciuto alla maggior parte dei consiglieri comunali sino a tre anni fa) nel 2015 i Piazzesi hanno versato al Comune il quadruplo delle tasse pagate nel 2009 (2 milioni nel 2009 e 8 milioni nel 2015, quindi 21 milioni di Euro in più in 7 anni). Con quale faccia si ha il coraggio di dire che i Piazzesi non pagano le tasse e si vuol procedere al recupero forzato?
Per finanziare i capricci dell'amministrazione si sta impoverendo ancor di più la Città. 
Dal 2011 i Comuni ricevono meno trasferimenti da Stato e Regione. Quindi devono trovare i soldi per amministrare soprattutto tra i concittadini. Sono cambiate le leggi e la costituzione. I seguenti partiti  hanno deciso così: Partito Democratico, Forza Italia -che conteneva i fondatori di Fratelli d'Italia, NCD ed ALA-, Sciolta Civica e Lega Nord -che ora al sud è Noi con Salvini). 
Le regole sono cambiate ma i contribuenti sono rimasti gli stessi. Pagano le tasse allo Stato come e più di prima (iva, irpef sono aumentate), pagano le tasse al comune come mai prima. In più pagano da molti anni dei servizi che prima erano comunali e poi sono stati privatizzati (distribuzione acqua). 
Cazzo, c'è la povertà, non c'è la ripresa economica! E come pensi di superarli i problemi se continui a strizzare il limone già secco?
E se qualcuno si permette di dire che il Comune sta marciando a testa alta e petto in fuori verso il disastro finanziario, gli danno del gufo.
Quelli bravi e competenti che siedono al Comune ti dicono che i conti sono in ordine, in attivo. Bene se sono in attivo perchè il pagamento degli stipendi del personale che si occupa della raccolta rifiuti è stato fatto in ritardo- voce che corre in città-? E perchè ti fai prestare sempre più soldi dalla banca arrivando a toccare un indebitamento di 6 milioni di Euro come mostra l'ultima tabella?
La sapete la storia del mercante cinese che vende lance e scudi al mercato? Dice, le mie lance perforano qualsiasi scudo. Poi dice, i miei scudi resistono a qualsiasi lancia. E uno gli chiede, ma che succede se con una tua lancia cerco di perforare un tuo scudo? E il mercante non sa rispondere. 

 Il dettaglio del tipo tasse incassate dal comune è questo:





















Dettaglio semestrale del ricorso all'indebitamento bancario dal 2014 al 2016: