lunedì 4 settembre 2017

il segreto di Filosofiana

Questi sono i resti di una delle prime "chiese" cristiane che si trovano nel territorio di Mazzarino, in contrada Sofiana, ad un centinaio di metri dai resti del centro abitato di Filosofiana (Philosophiana). Gli studiosi la datano intorno al IV secolo D.C.

Inizialmente pare fosse solo una tomba di non si sa quale personaggio di rango.

La cosa curiosa è che il tempio/basilica sembra essere orientato geograficamente.

Con gli strumenti che la geo-localizzazione e mappatura satellitare mettono a disposizione è possibile verificare che l'orientamento di uno dei muri interni della Basilica di Filosofiana è di circa 100° verso sud est (quella linea gialla che si vede).

La misurazione fatta da chi come me non è un esperto presenta sicuramente degli errori.

Una misurazione fatta in loco dovrebbe essere più precisa.

Tuttavia, allungando la linea gialla orientata sui 100 gradi si vede che essa passa dal porto di Augusta e dall'Isola di Creta per raggiungere una zona che sta tra Gerusalemme e Nazaret, cioè porta in Terra Santa.

Al tempo (IV-VI secolo) le conoscenze geografiche e matematiche necessarie esistevano.

La cartografia non era precisa e neppure gli strumenti di misurazione. Tuttavia, proprio quello che sorprende in questo caso è la precisione.

E' tanto precisa da escludere una casualità nell'orientamento della Basilica di Filosofiana. E le stesse tombe che la contornano sono anch'esse orientate e parallele verso altra direzione... Il che confermerebbe un' intenzione di orientare... Ma questo è un altro segreto.

Congetture se ne possono fare tante. Anche quella che fosse un punto di riferimento per raggiungere i porti dai quali passare per un viaggio verso la Terra Santa, il luogo di origine della religione Cristiana.